Il fenomeno della compravendita di case in montagna è sempre più diffuso negli ultimi anni, ed ancor di più lo è l’affitto, per periodi in genere limitati alla permanenza durante le ferie estive in montagna o invernali. L’affitto è una soluzione che viene presa in considerazione quando il periodo di permanenza è di almeno una settimana, statisticamente 15 giorni è la permanenza “classica” soprattutto nel periodo estivo; ovviamente vi è anche chi riserva un alloggio per un intero mese. Le altre due variabili principali da considerarsi è il prezzo in relazione con il luogo di villeggiatura ove vi è l’appartamento, e la relativa vicinanza ai centri abitati o ai siti di interesse, la cosiddetta “buona posizione“, come per esempio gli impianti di risalita durante la stagione sciistica.

cortina_ampezzo




Ma quali sono i vantaggi di prendere una casa in affitto rispetto alla classica camera in albergo o hotel?
Un primo vantaggio immediato è dato dal fatto che più persone condividono l’appartamento, minore sarà il costo pro capite, dato che in genere il prezzo è considerato per appartamento al giorno. Inoltre, con un minimo di sacrificio si può provvedere in autonomia per i pasti, abbassando notevolmente il monte spesa dell’intera vacanza.
Il secondo aspetto riguarda in genere chi ha figli piccoli o persone anziane, più sensibili al cambio di “abitazione”, specie per lunghi periodi; una abitazione rispecchia molto più a vicino l’ambiente domestico tradizionale, e quindi è più adatto per chi dimostra difficoltà di ambientamento.
Per i periodi invernali non si dovrebbe tralasciare l’importanza di un alloggio che disponga di parcheggio coperto e/o garage, per evitare le gelate notturne ed avere sempre l’auto pronta al servizio.

affitto baite nelle dolomiti




Ci sono ovviamente anche alcuni svantaggi, legati al dover rinunciare ai servizi ed ai comfort tipici di un hotel, oltre che a dover provvedere autonomamente alla pulizia e manutenzione della casa, al suo riscaldamento nel caso sia un antico tipico rustico o baita in legno con stufa a legna, situazioni non rare in montagna.

Oltre alle affittanze si registrano anche diversi acquisti di abitazioni in montagna da parte di chi vuole un posto fisso e sicuro dove trascorrere le proprie vacanze, ed abbia ovviamente i giusti capitali da investire. Le agenzie immobiliari locali sono sempre a disposizione di chiunque necessiti informazioni nella località di interesse. Gli elementi principali che vengono valutati in ottica acquisto sono molti di più rispetto al caso del breve periodo, e da gestire con più attenzione. In genere il prezzo viene determinato dallo “stato di salute” dello stabile e dei relativi impianti, la posizione vicino ad un’eventuale città e l’importanza che questa ha nel panorama montano italiano, la metratura del coperto e dello scoperto, l’eventuale posto auto, il garage, fino a giungere ad aspetti minori ma pur sempre significativi come la presenza di un terrazzo, la vicinanza a negozi e mezzi pubblici, ecc.



SEGUICI SU FACEBOOK





METEO