• Capodanno 2018: mete alternative, nuove ed interessanti

    Capodanno 2018: mete alternative, nuove ed interessanti

    Il Capodanno è un’occasione ideale per concedersi una piacevole vacanza fuori porta, quindi, per festeggiarla al meglio, quale altro luogo può essere più indicato delle nostre amate montagne?
    Ovviamente quando si parla di turismo montano le possibilità sono molteplici, ci si può recare in questi magici luoghi per la sola notte di San Silvestro, come per trascorrerci le intere vacanze natalizie, si può scegliere di andarci per sciare e godersi splendide piste, così come per approfittare delle numerose spa e centri benessere presenti negli alberghi di quei luoghi, regalandosi così un soggiorno all’insegna di salute e tranquillità, oppure (perché no?) entrambe le cose.
    Le mete più conosciute sono chiaramente Cortina o Merano, però vi sono anche altri luoghi meno noti in grado di offrire occasioni sempre nuove ed interessanti.
    capcha
    Ci si può recare ad esempio nella Val Senales, un tranquillo comune situato nei pressi di un ghiacciaio, dove passare una vacanza tra salutari passeggiate e splendide piste da sci.
    Una località molto gettonata è Folgaria, lì infatti è possibile trovare ogni tipo di divertimento e animazione, oltre alla presenza di pub e discoteche dove svagarsi e fare le ore piccole con amici e persone care.
    Oppure scegliere di brindare all’arrivo dell’anno nuovo, godendosi gli spettacolari fuochi d’artificio che si riflettono sulle acque del Lago di Garda, magari alloggiando in uno dei molti hotel situati sulle sue rive.
    Gli amanti dell’artigianato possono invece soggiornare nella Val Camonica dove, nel comune di Temù, è possibile visitare i suoi mercatini, per poi essere infine deliziati dalle fiaccolate organizzate dalle scuole di sci e dai fuochi di mezzanotte.
    Chi ama la natura può scegliere di trascorrere il Capodanno ad Aosta dove, oltre alla straordinaria bellezza paesaggistica di quei luoghi, è presente anche il parco nazionale Gran Paradiso, che ospita anche numerose specie protette.
    Per una notte di San Silvestro all’insegna della mondanità e senza spendere cifre astronomiche, si consiglia di alloggiare a Madonna di Campiglio, dove potrete imbattervi in celebrità e personaggi famosi, assidui frequentatori della località trentina.
    Infine i ritardatari che non hanno saputo organizzarsi per tempo, potranno comunque ripiegare su un soggiorno a Moena o a Corvara dove, con un po’ di fortuna, gli sarà possibile trovare alberghi con delle ottime offerte last minute.

    Lascia un commento →
  • Pubblicato da Renato_77 il 10 novembre 2017, 10:08

    Io vado sempre a Madonna di Campiglio per il Capodanno, l’anno scorso mi è pure capitato di vedere Umberto Smaila e Jerry Calà!

    Rispondi →
  • Pubblicato da Maurizio il 1 dicembre 2017, 16:51

    Ottimi consigli per decidere la propria meta. Io e mia moglie abbiamo scelto Val Senales quest’anno per la sua tranquillità.

    Rispondi →

Lascia un commento

Annulla risposta
.